Cosa vedere a Oslo: la biblioteca Dechman Bjørvika

La biblioteca Dechman Bjørvika è un incredibile luogo di luce e incontro

Fra le cose da vedere a Oslo, capitale della Norvegia, non potete perdervi la biblioteca pubblica. Ogni anno, la Federazione internazionale delle associazioni e istituzioni bibliotecarie (International Federation of Library Associations and Institutions – IFLA), premia la biblioteca di nuova costruzione più bella del mondo, e nel 2021, il premio è stato vinto proprio dalla biblioteca pubblica di Oslo, la Dechman Bjørvika. In questo articolo, vi racconto cos’ha di speciale questo luogo.

La Biblioteca Dechman Bjørvika fra le cose da vedere a Oslo

Chiunque approdi per la prima volta nel nord del pianeta, rimane affascinato dalla luce. Si, perché la luce, a queste latitudini, è senza dubbio diversa da quella a cui siamo abituati noi, abitanti del sud dell’emisfero boreale. Beh, la Deichman Bjørvika è un inno alla luce nordica.

Inaugurata nel mese di giugno 2020, e situata nel porto della città, è sviluppata in verticale su diversi piani. C’è poi un imponente quarto piano a sbalzo che sporge di circa 20 metri sopra la piazza (quartiere Bjørvika, appunto), dove si trova l’ingresso dell’edificio.

Perché la biblioteca pubblica deve essere assolutamente presente nella lista delle cose da vedere a Oslo

All’interno, la Deichman Bjørvika è altrettanto incredibile. La biblioteca si sviluppa su sei piani, tutti inondati di luce grazie alle numerose finestre, anch’esse verticali, e ai tre enormi lucernari geometrici. L’arredamento è angolare e i toni tenui forniscono l’atmosfera tranquilla che ci si aspetta da una biblioteca. I piani e le varie aree sono tematici, e ci sono ovunque angoli di lettura uno diverso dall’altro, di stili diversi ma in perfetta sintonia. Aggirandosi per questo luogo, si ha una curiosità infinita di vedere dietro l’angolo, di scoprire cosa c’è di più bello un po’ più in là.

Sebbene sia ovviamente dedicato alla letteratura, i diversi piani di Deichman Bjørvika ospitano molto più che libri. C’è un intero piano dedicato ai bambini, oltre ad una caffetteria, un ristorante al primo piano, un cinema e un auditorium al piano interrato.

Ma non è finita qui: alla Deichman Bjørvika i creativi si possono sbizzarrire fra stampanti 3D, macchine da cucire e studi musicali e sonori.

Avere una buona biblioteca è una delle cose più importanti che possiamo fare per l’uguaglianza e per ispirare le persone a vivere una vita di qualità. Vogliamo che ancora più persone scoprano quanto è bello usare le biblioteche e voglio ringraziare Deichman per aver vinto sia i premi che il cuore delle persone”, ha affermato il vicesindaco di Oslo per la cultura e lo sport, Omar Samy Gamal.

Nel 2021, 32 biblioteche nel mondo hanno partecipato al concorso, e la Deichman Bjørvika si è contesa il premio con altre quattro: la Marrickville Library in Australia, la Het Predikheren in Belgio, la Ningbo New Library in Cina, e la  Forum Groningen in Olanda.

Ancora una volta, i norvegesi dimostrano di avere a cuore la felicità dei propri cittadini e dei propri visitatori, non perdendo mai occasione di vivere e diffondere l’Hygge, quel concetto tutto scandinavo (ma la parola trova origine proprio nel norvegese antico) dello stare bene, del benessere, delle sensazioni belle, di cui la vita deve essere colma.

Se passi per Oslo, includi la biblioteca Bjørvika nella lista delle cose imperdibili da vedere!

Ci sei già stato?

“Perché ti meravigli tanto se viaggiando ti sei annoiato? Portandoti dietro te stesso hai finito col viaggiare proprio con l’individuo dal quale volevi fuggire” (Socrate)

2 pensieri su “Cosa vedere a Oslo: la biblioteca Dechman Bjørvika

Rispondi